Abbazia di Vertemate con MinoprioSi chiama Libera Mente l’associazione culturale di Vertemate con Minoprio, sorta nel 2006 dall’intento comune a una dozzina di soci fondatori di valorizzare il patrimonio storico, artistico e ambientale del territorio, oltre che dalla volontà di promuovere attività culturali ad ampio raggio, che possano fornire stimolanti opportunità di incontro e approfondimento.
Questi due campi di intervento appaiono molto diversi tra loro solo ad una prima analisi, mentre sono in realtà strettamente connessi. Scopo principale non è, infatti, solo quello di fissare in forma scritta e organica alcuni dati storici tuttora sparsi tra molteplici fonti o ancora affidati alla tradizione orale (finalità, già di per sé, degna di nota), ma anche quello di rielaborare e rendere attuale questo materiale, ricercando in esso i caratteri fondanti delle nostre comunità di oggi e, in prospettiva, del futuro.
Per altro verso, l’Associazione intende invece partire da un approccio meno “territoriale”, cercando quindi di affrontare tematiche culturali di ampio respiro e comune interesse, nella convinzione che esista spesso una stretta correlazione tra la loro rilevanza generale e le ricadute a livello locale se non, addirittura, individuale.

Statuto della associazione

Organi statutari
Consiglio Direttivo (in carica)

Roberto Rivolta (presidente)
Ezio Dalla Torre (vicepresidente)
Daniele Campovecchi (segretario)
Giancarla Bianchi
Enrico Cairoli
Dario Campovecchi
Rocco Frigerio
Giuseppe Minniti
Cornelio Vaghi